Il violino sopravvissuto

  • Produzione 2018

Spettacolo di narrazione e musica

Di e con: Massimiliano Pegorini voce narrante, Margherita Ceruti (violino), Yeeun Kim (violino), Angela Alessi (viola), Marcomauro Moruzzi (violoncello).

«Ho trovato questo violino nel 2014, da un antiquario di Torino e da lì ho iniziato a ricostruire la sua storia – racconta lo stesso Carutti -. Volevamo celebrare la prima e la seconda guerra mondiale e mi ero messo alla ricerca di strumenti musicali che rappresentassero quel periodo. Avevo così messo in giro la voce, tra gli antiquari, di questa mia intenzione».

In breve tempo a Carutti arriva la segnalazione da un antiquario di Torino, è il mese di ottobre del 2014. «Sono corso a Torino per vederlo: il violino era talmente bello che sembrava finto. Nell’astuccio vi era un diapason fatto con un bozzolo di una munizione. Poi guardo bene e dentro trovo un cartiglio con sei misure musicali. Con una scritta tedesca, e vicino vedo incisi dei numeri: 168007. Volo a guardare su internet e scopro che era il numero di matricola di Enzo Levi Segre».

La scritta è in tedesco è “Inno alla musica che rende liberi” e di fianco le sei misure musicali sono un “canone inverso”, una composizione molto particolare. Inoltre, intarsiata sul fondo vi è anche la stella a sei punte, simbolo degli ebrei. Carutti decide subito di comprare il violino e inizia le ricerche per capire chi fosse Enzo Levi Segre… ».

Cosa accadde ai due fratelli deportati e separati dalle SS all’apertura dei vagoni ferroviari?

Una storia vera riadattata drammaturgicamente perché possa essere uno spettacolo per non dimenticare.

La narrazione si alternerà alle emozionanti musiche eseguite da un quartetto d’archi dal vivo… dalle note di Mozart ai temi più famosi della cinematografia sulla Shoah.

Un progetto concepito anche per far conoscere da vicino, agli talunni delle Scuole primarie e secondarie, gli strumenti che fanno di Cremona la città della musica.

Note:

Il Quartetto Morassi nasce all’interno della cattedra di violino e musica da camera della Professoressa Angela Alessi del Liceo Musicale Stradivari.

In organico vi sono alunni del Liceo che, anche se non ancora diplomati, hanno già all’attivo un’intensa attività concertistica e numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali.

Si sono esibiti di recente all’Auditorio Museo del Violino ed in vari momenti della vita culturale cremonese riscuotendo sempre consensi di pubblico e critica.

Massimiliano Pegorini è un attore cremonese che ha all’attivo diversi spettacoli riguardanti il rispetto dei Diritti Umani.

Con lo spettacolo “Disumani Diritti” (testo di Victor Hugo: -L’ultimo giorno di un condannato a morte-) ha ricevuto il patrocinio da Amnesty Italia e menzione di merito dal Dr. Riccardo Nouri.

E’ Docente di recitazione al Conservatorio di Cremona e produce spettacoli teatrali dove l’attenzione è indirizzata al coinvolgimento di giovani talenti musicali del territorio.

Così facendo, i giovani musicisti, hanno la possibilità di sperimentare personalmente l’interazione fra le arti ed esserne, allo stesso tempo, parte attiva nella gestione della performance.

Close